Storie di uomini e imprese

FOCUS

Uomini&Imprese
alessandro.guidi

Community? Se non lo fai tu lo fanno loro…

Qualche settimana fa abbiamo parlato di come possiamo evitare le frizioni nei processi di gestione della conoscenza. Abbiamo parlato delle teorie di gestione delle conoscenza e di come la conoscenza tacita diventi esplicita attraverso i processi di socializzazione. Abbiamo anche aggiunto che il nostro “evo” della trasformazione ci chiede qualcosa in più. Attivare dei processi di identità collettiva. Quando parlo di identità collettiva lo intendo in senso generale: quella del nostro gruppo sociale, della nostra organizzazione, del nostro team di lavoro, della nostra impresa. Sappiamo che l’impresa E’ un gruppo sociale, con finalità di lucro, ma sempre gruppo sociale E’ Vediamo di sviluppare questo concetti. Partiamo dall’inizio. Se, come abbiamo visto, i processi di trasferimento delle conoscenza avvengono attivando la socializzazione Se la conoscenza tacita, nascosta, diventa esplicita, esce, si libera e diventa, quindi, comunicabile attraverso la socializzazione. La domanda che ci poniamo è : che cosa possiamo fare per attivare e soprattutto accelerare i processi di socializzazione ? Le comunità sono una risposta a questa domanda. I riferimenti teorici di questi pensieri se volete lo potete approfondire leggendo Wenger e i suoi studi sulle comunità di pratica. Nell’epoca dei social ci stiamo abituando al proliferare di comunità virtuali. Wenger ci ha pensato qualche annetto fa, questo è un libro del 98. Wenger parla di comunità di pratica, non vi parlerò qui del suo corposo studio sulle comunità di pratica, vorrei solo prendere qualche spunto con una domanda. Le comunità, a quale esigenza rispondono? Se ci pensiamo bene le comunità sono un modo, che le persone usano, diciamo

Read More »

Vita Riflessa

Scrivo cose senza obiettivi…

Sono passati  molti anni da quando ho cominciato ad “appoggiare pensieri” su questo blog. Ho cominciato “senza obiettivi” , forse,  ispirato dal narcisistico desiderio di

Read More »

Mettere ordine

Ogni tanto scrivo. Su un diario stanco appoggio qualche pensiero. Ogni tanto. Quando scrivo di solito batto le dita sulla tastiera di qualche device. Stamani

Read More »

Le migrazioni del Business

6.00 ancora buio. Strada deserta, scorre piano sotto i miei piedi. Strada deserta, strada di nessuno. Strada deserta sta lì, inoccupata, diventa di tutti. Sole,

Read More »

Parafrasi del Piccolo Principe

  “l’essenziale è invisibile agli occhi…” dice…Il Piccolo Principe Vista, tatto, udito, gusto, olfatto..camminano insieme in fila indiana…non si guardano, non si toccano, non si

Read More »
Chiudi il menu