Adige Ovest metafora italiana

 
Ogni mattina accendo la televisione verso le 6.30… proprio ogni mattina no..ma quasi.
 
Seguo le notizie mentre pedalo; pedalare riattiva il movimento di quei tre neuroni che mi ritrovo in testa.
Mentre pedalo seguo le notizie della mattina, e tutte le mattine, non dico tutte tanto per dire,  proprio tutte tutte, ecco  la notizia: “Adige ovest non eroga GPL”.

A chi non è capitato di rimanere senza bombola mentre sei sul più bello, mentre il sugo sta cambiando colore, da quel coloretto chiaro rossastro a quel bel marrone che integra sapori ed odori.
Sei costretto a dire ai commensali:  “dobbiamo pazientare”.  Nessun problema, nulla è perso, basta ricomprare una nuova bombola, far ripartire la cottura ed attendere.

Il sugo è buono come prima. Ogni componente del convivio attende e comprende.
Attende che si svolgano le azioni che portano ai  fatti per i quali ci siamo messi d’accordo.(esco e vado a comprare la bombola).

Comprende che coloro i quali sono chiamati alla gestione di persone ed organizzazioni possano incontrare ostacoli e imprevisti.
 A questo punto due domande:
  1. sfortuna,  fato,  incidenti, inconvenienti, agenti atmosferici…dopo quanto tempo evaporano e fanno apparire il  mostro: l’ assenza di volontà ?
  2. attesa e comprensione dopo quanto tempo rischiano di trasformarsi in complicità?

Esplora

Per fare tutto ci vuole un fiore

Per fare un tavolo ci vuole il legno, Per fare il legno ci vuole l’albero, Per fare l’albero ci vuole il seme,

Community? Se non lo fai tu lo fanno loro…

Qualche settimana fa abbiamo parlato di come possiamo evitare le frizioni nei processi di gestione della conoscenza. Abbiamo parlato delle teorie di gestione delle

2 risposte

  1. Ho un ricordo preciso di quando ero bambina e la domenica mattina entravo in cucina: la mia nonna faceva il sugo e non solo la cucina, ma la casa tutta profumava di quel cibo. Non erano gli ingredienti a profumare, ma la passione con la quale lei compiva quel rito (un pò come quando fai un caffè con la moca….non a tutti viene nelle stesso modo pur usando stessa acqua e stesso caffè). Questo per dire cosa, che l’assenza di volontà si vede e si sente subito se la si vuole vedere e sentire…..appare all’istante…
    E la complicità degli altri ti “aiuta” a non vedere la realtà…..

    Guidi, secondo me dovresti smettere di pedalare tutte le mattine….rischi di bruciare i 3 neuroni che ti restano!!!!!!!(ahahahaha)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.