himalaya

Oggi abbiamo fatto la riunione per l’approvazione del Bilancio. Una riunione veloce, segnata dalle formalità degli atti, ma anche del ripercorrere dei passaggi del tempo. La soddisfazione di aver compiuto strada. Un anno per mettere nuove radici, per fissare nuovi luoghi per incontrarci e lavorare.

Se volessimo invece la metafora della “verticalità” potremo dire che camminare verso l’alto porta a migliorare la visione, apre nuove prospettive. Basta non aver paura dell’altezza. Cautela e coraggio, ingredienti indispensabili per camminare al alte quote.

Questo articolo ha 4 commenti.

  1. Io soffro di vertigini anche dalla scala della soffitta. Che vorrà dire?

  2. Ciao Vale. Le vertigini? Solo un fatto di esercizio. Non c’è cosa a cui l’uomo non si abitui , le peggiori ma anche le migliori. Spero sempre che le buone pratiche diventino “roba normale” e non roba da equilibristi dell’altezza

  3. Ciao Enrica, si sono soddisfatto. Mi diverte costruire con gli altri. Anche se le altezze fanno sempre un pò di impressione.
    🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu