Da qualche settimana mi trovo a dialogare con gli interlocutori più disparati di due temi: felicita e solitudine.
Ha l’apparenza di un argomento triste ma così non è. Nasconde passione.

In varie occasioni mi è capitato di definire lo stato di felicità dell’individuo come quel momento in cui “funziona”  la vita di relazione;
La relazione alimenta lo scambio, fa lavorare le sinapsi, muove passioni.
Quando ci muoviamo in questo humus stiamo bene,  diamo alimento a relazioni deboli!

La vita di relazione fino a qualche decennio fa si svolgeva prevalentemente nelle comunità di paese o rurali dove regnavano  le grandi  famiglia patriarcali. Sono sparite come Panda in carenza di germogli di bambù.
Sono sparite perché manca la terra.
Sono sparite perché manca il paese, la piazza; è mutato, di conseguenza,  il numero e la composizione del nucleo familiare.
Quella famiglia offriva protezione, calore talvolta opprimeva con la sua forza offriva un humus protettivo per lo sviluppo delle relazioni forti, basate sul principio di autorità.

Ci siamo liberati dal “giogo” della forza ed abbiamo creato l’uomo libero, quello che non ha bisogno di altre braccia per produrre cibo, perché LUI  il cibo lo compra.

L’uomo moderno è incline alla competizione,  poco al conflitto.
Il conflitto è un processo dialettico, la competizione è una guerra;  prevede un vinto ed un vincitore.

La guerra dei vinti e dei vincitori crea uomini infelici.
Crea perdenti infelici perché perdenti
Crea vincenti infelici perché singoli. Il vincente combatte contro “l’improduttività naturale” dell’uomo e …quando si sente improduttivo si sente inutile e… quando si sente inutile si isola.

Ogni volta che gli uomini tentano invece di associarsi, per una qualsiasi cosa, la società delle bocce, il circolo del gastronauta,  oppure un movimento politico,  abbiamo  una “speranza di felicità”.

Gli elefanti quando si accorgono che la loro vita giunge al termine escono dal branco.
Noi non lo facciamo nel  pieno della  vita.
L’uomo che perde la passione di alimentare relazioni deboli si isola, come un elefante moderno.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu