Il peggiore degli IO

C’era una volta l’homo economicus, un signore dominato da passione acquisitiva. Una passione che generava conflitti e rivalità ; considerava il legame sociale solo strumentale. Per qualcuno ha generato danni per altri grandi benefici.

Poi se n’è presentato un altro: l’homo psichologicus, un animale strano, confonde la realtà . Questo nuovo IO è orma cresciuto e si è affermato con successo, sembra trovare il consenso di tutti.  Nessuna ideologia sembra scalfirlo. Lui lavora , lavora ogni giorno a ridurre la realtà ad uno specchio puro dei propri desideri.

Stare bene con se stessi non basta, genera declino delle passioni e del senso, perdita di futuro.

Storia ispirata da: L’individuo senza passioni . Elena Pulcini

Esplora

Silenzio delle idee lunghe

tanti piccoli flebili suoni cantano un brusio di fondo accompagna costantemente  le ore della nostra giornata scrivo sul mio iPhone direttamente nella

Per fare tutto ci vuole un fiore

Per fare un tavolo ci vuole il legno, Per fare il legno ci vuole l’albero, Per fare l’albero ci vuole il seme,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.