1. Il governo americano propone una legge che innesta 700 miliardi di dollari per coprire le voragini finanziarie.
  2. Marcegaglia, presidente di Confindustria,  da il suoi assenso all’intervento dello stato.
  3. Tremonti scrive e dichiara che il mercato deve essere corretto.
  4. Stamattina Calearo, industriale del nord est e parlamentare del PD dichiara la necessità di recuperare produzione e lavoro, la sostanza dell’economia ed abbandonare le speculazioni finanziarie.

Un manipolo di statalisti!!

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. E pensare che il ritorno alla statalizzazione sembrava cosa vecchia!
    Quanto hanno faticato per la privatizzazione all inclusive di ogni servizio possibile.
    Ora ci si accorge che privato non è bello, sopratutto quando i profitti non ci sono più o almeno non c’è un così grande margine da giustificare l’intervento dei privati. In questo caso è meglio far pagare le passività allo Stato, a noi insomma, ai contribuenti, ma che bella pensata, sopratutto se i contribuenti non sono loro o almeno riescono a sottrarsi una buona fetta di reddito.
    Tutto sommato quello che succede in America e che succederà da noi, non sono altro che gli effetti delle contraddizioni del sistema capitalista o liberista che dir si voglia. Bisogna pensare in termini diversi…. Per il momento paghi lo Stato 😉
    Ciao Ross

  2. e…come dice Emma : paghi lo stato..poi si ritorni al mercato.
    Oggi nuovo record negativo. Questo tema delle crisi richiede un pò di tempo in più.!
    Ciao

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu