fiumeMondo difficile il nostro.
Dialogo sordo quello dell’uomo con l’uomo.
Proviamo con gli esercizi!!
Ogni giorno un esercizio, come in palestra.
Esercizio continuo, come allenare i muscoli.
I muscoli della nostra affettività.

Affettività impaurite, atterrite dai pericoli dell’ambiente.
Affettività inaridite.
Per timore della tracimazione si notano danze contro la pioggia.
Il fiume secco è senza pericolo, ma porta poca acqua, appena disseta

Quando il fiume ingrossa occorre molta attenzione.
E, se rompe gli argini, occorre essere rapidi nella reazione.
Anche questo è esercizio.
Fare troppo spesso danze contro la pioggia per paura della piena conduce verso una società progressivamente inaridita

Questo articolo ha 5 commenti.

  1. E’ più bello ora, hai cambiato casa e c’è odore fresco di vernice da pareti, anche i pensieri sembrano più belli, come un vecchio soprammobile posato su un caminetto nuovo :).

    Riguardo al post invece, personalmente ho rischiato dannegare parecchie volte per le piene, ora non faccio danze della pioggia, però l’ombrello, qello si, me lo porto sempre…

  2. Stai arrivando al culmine della stagione delle tensioni fertili e delle discussioni produttive (sempre che tu non l’abbia lasciata trasformarsi nella stagione delle dispute infruttuose e dei silenzi imbarazzati). Mentre ti prepari a raccogliere i frutti di tutte le opportunità che hai avuto, ti offro tre consigli del moralista francese Joseph Joubert. 1) Non tagliare mai quello che puoi sciogliere. 2) È meglio discutere una questione senza risolverla che risolvere una questione senza discuterla. 3) Lo scopo di una discussione o di un dibattito non è la vittoria, ma il progresso….

    questo e’ il mio oroscopo di questa settimana
    ho trovato similitudini con quanto scrivi…..o forse sono solo stati d’animo che conducono alle stesse conclusioni….di fatto spesso quanto dici lo trovo molto reale….e non so se questo è bellissimo o semplicemente preoccupante….
    un sorriso a questo nuovo alessandro…..e un abbraccio avvolgente!

  3. Affettività impaurite.
    Affettività inaridite.
    Si ha paura del fiume in piena quando sei stata trascinata in malo modo più volte.. e ogni volta torna, con la paura, il dolore passato.
    Ma questa è vita.. Accogliere anche un fiume in piena rende ogni volta più forte.. ed è ancora pienezza…
    Felice giornata Ale…

    Isa

  4. Una volta il fiume sotto casa è tracimato, ha rotto gli argini e se n’è andato.
    Quella volta s’è fatto vedere….e sentire da tutti.
    Tutte le altre, l’ottusità del silenzio è stata più forte. In tutti.
    Ora poco rimane dei miei argini.
    Non sò ancora se sia un bene o non lo sia……
    si son rotti tante volte, tante volte l’ho rimessi su, a volte un po’ meglio a volte meno.
    Non sò se è fatica inutile.
    Che dici ale?!
    Un bacio.

  5. Per portare acqua un fiume ha bisogno di argini. Se non li ritira su l’uomo ci pensa da sè, il fiume.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu