C’è un tempo per l’azione ed un tempo per la riflessione

Molti sono i tempi.

Il tempo della storia, il tempo della scelta, il tempo della vita che scorre che scorre…il tempo di..

Poi c’è il tempo che fa: sole, pioggia, nuvole!

 

Questa mattina, il cielo ha gettato grigio sulle emozioni.

Grigio, il colore dell’indefinito.

Il grigio sfuma i contorni dell’ambiente.

Quando la mattina apre con il grigio, le attività sembrano sfumare e diventare indistinte.

Se cammini il passo è più incerto,  l’umidità dell’aria appesantisce il respiro.

 

Ma il grigio è anche il colore della ricerca.

Quando un’immagine, un’emozione, un’idea non mostra colori definiti, aumenti l’attenzione, per trovare i contorni, i passaggi di tonalità.

Quando l’orizzonte non è chiaro è compito della mente creare immagini vivide.

La mente scontorna, distingue, divide, poi ricompone.

E mentre fuori imperversa il grigio  davanti a te, il tuo quadro pieno di figure chiare e distinte

 

Nei giorni del colore la mente si rilassa.

E’ il tempo del corpo.

E’ il tempo dell’azione.

Anche lo sforzo del movimento si attenua, respiri, aumenti velocità, scarichi nell’ambiente la tua energia.

Non devi costruire quadri. I giorni del colore non hanno bisogno del tuo gesto artistico.

Puoi agire!

Senza sforzo.

Senza ricerca.

 

Fino alla prossima giornata di grigio.

Esplora

Per fare tutto ci vuole un fiore

Per fare un tavolo ci vuole il legno, Per fare il legno ci vuole l’albero, Per fare l’albero ci vuole il seme,

Community? Se non lo fai tu lo fanno loro…

Qualche settimana fa abbiamo parlato di come possiamo evitare le frizioni nei processi di gestione della conoscenza. Abbiamo parlato delle teorie di gestione delle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.